Schola Cantorum

Attualmente la “Schola Cantorum” della parrocchia di Dolo è formata da una trentina di coristi suddivisi nelle quattro “voci” di soprano, contralto, tenore e basso.

I coristi della “Schola Cantorum” di Dolo si ritrovano per le prove di canto nel patronato parrocchiale il giovedì dalle ore 20.30 alle ore 22.00 circa.

Annualmente sono impegnati nell’animazione delle Liturgie dei Tempi Forti dell’Anno Liturgico (Tempo di Natale, Settimana Santa – Tempo di Pasqua) e delle Sante Messe di altre Feste come Ss. Trinità, Corpus Domini, Assunzione della B. V. Maria e san Rocco (patrono di Dolo), Tutti i Santi, Immacolata Concezione di Maria, Cristo Re, nonché in occasione della celebrazione della Santa Cresima e della Prima Comunione e di qualche Festa parrocchiale come quelle della Madonna dei Mulini, degli Anniversari, della Comunità, della chiusura del Mese di Maggio, ecc.

La Corale è coinvolta altresì in alcuni concerti nei giorni che precedono il Santo Natale e, a volte, in concerti “mariani” nel mese di maggio.

Inoltre, come “Coro popolare”, a periodi, si ritrova per alcune prove il martedì e si propone in alcuni concerti a seconda delle occasioni che si presentano.

L’attività della Corale parrocchiale di Dolo, però, non si esaurisce qui!

Infatti, essa non è solo un “coro”, ma anche un “gruppo di amici” che, oltre a trovarsi bene insieme e a condividere la passione per il canto e il desiderio di contribuire così alla vita della Parrocchia e all’animazione delle Liturgie, durante l’anno trovano anche qualche opportunità di incontro e di festa, ad esempio con una cena in compagnia, una serata di carnevale, o con una gita.

E proprio per condividere ulteriormente la loro passione e la loro amicizia, i coristi della “Schola Cantorum” invitano tanti altri amici a venire a far parte del gruppo!

 

Breve storia della Schola Cantorum parrocchiale:
La Corale Parrocchiale di Dolo, meglio conosciuta come “Schola Cantorum”, risale ai primi anni del ‘900.   Il gruppo nasce con lo scopo di rendere solenni le celebrazioni nelle feste più importanti dell’Anno Liturgico.
Dalla sua fondazione fino al Concilio Ecumenico Vaticano II, la Corale era composta di sole voci maschili; solo in alcuni periodi fu supportata da “Voci Bianche” che, nella maggior parte dei casi, erano bambini ospiti dell’Istituto “Piccola Opera”, oggi “Casa Nostra”.
Dopo la riforma liturgica del Concilio, la Schola Cantorum si trasforma in Corale a voci miste, cioè composta da donne e uomini.
Questo momento di cambiamento per la liturgia comporta anche per la corale un cambiamento del repertorio, che, rispetto a una maggioranza precedente di Sante Messe e di mottetti in lingua latina, è integrato da brani in lingua italiana, pur conservando quel patrimonio che è la musica sacra in lingua latina.
Arrivando ai nostri giorni, la Corale Parrocchiale di Dolo continua a svolgere il suo servizio liturgico alternando Sante Messe e canti del repertorio latino a quelli in lingua italiana.
Negli ultimi anni, oltre a dedicarsi al servizio liturgico, la Schola Cantorum ha intrapreso una modesta attività concertistica che la porta ad esecuzioni presso altre comunità parrocchiali e a partecipare a rassegne di musica non solo sacra, ma anche profana: infatti, da alcuni anni la Corale Parrocchiale di Dolo, come “Coro Popolare”, ha arricchito la sua attività con lo studio e l’esecuzione di brani della tradizione popolare veneta e di altre regioni d’Italia.
Nella prima fase della sua storia, i principali musicisti che hanno sostenuto e guidato la Schola Cantorum di Dolo sono stati il Prof. Antonio Garbellotto e il M° Vittorio Broccardo.
Fra il 1952 e il 1960 la Corale è stata diretta da don Carlo Bontà e accompagnata all’organo da Pietro Danieli.
Più recentemente si sono succeduti il direttore Giorgio Favaro con gli organisti Cazzuffi Dedj e poi Claudio Panighel e, ultimamente, il direttore Claudio Panighel con l’organista Angelo Bortolozzo.
Dal mese di ottobre 2011 dirige il Coro Monica Tamiazzo e l’organista è Claudio Panighel.

 

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Tumblr
  • Print
  • email
  • Add to favorites